Ciao Non Registrato ! Benvenuto a La Gallery di qTp.

Autoritratto notturno

Aggiunto da horaincerta
« Previous Image   |   Next Image »

Autoritratto notturno

Visite: 148  
 
Comprimi Questa CategoriaFilmstrip 
‹‹‹Alessandra 2    ‹‹Mom !   Alessandra  Autoritratto notturno  Distrazione   Gioia - Carnevale 2017››
Printable Version Segnala al tritatutto

  Description for Autoritratto notturno

Comprimi Questa Categoria

Descrizione

N/D

Commenti per Autoritratto notturno (6)

  1. #1 horaincerta
    Re: Autoritratto notturno
    Prime prove di ritratto notturno fatte con la Lumix LX-100, con lunghezza focale 75 mm. equiv., f/2.8 e ISO 1600 + stabilizzatore attivato. Devo dire che questa macchina continua a stupirmi per la resa del sensore. Se faccio il confronto con la Oly E-3, che è attualmente la mia prima macchina, la Lumix, che pure sfrutta una superficie inferiore del sensore (circa l'85%) per via della possibilità di scattare in diversi formati, vince facile. Con la E-3 è meglio non andare oltre gli ISO 800 (ma io mi fermo a 640); con la Lumix il risultato a 1600 è quello che vedete. I sensori Panasonic in 10 anni hanno fatto grossi passi avanti.
  2. #2 Giancarlo T.
    Re: Autoritratto notturno
    Citazione Originariamente Scritto da horaincerta
    Prime prove di ritratto notturno fatte con la Lumix LX-100, con lunghezza focale 34 mm. equiv., f/2.8 e ISO 1600 + stabilizzatore attivato. Devo dire che questa macchina continua a stupirmi per la resa del sensore. Se faccio il confronto con la Oly E-3, che è attualmente la mia prima macchina, la Lumix, che pure sfrutta una superficie inferiore del sensore (circa l'85%) per via della possibilità di scattare in diversi formati, vince facile. Con la E-3 è meglio non andare oltre gli ISO 800 (ma io mi fermo a 640); con la Lumix il risultato a 1600 è quello che vedete. I sensori Panasonic in 10 anni hanno fatto grossi passi avanti.
    Mi fa veramente piacere sentire questo, ed è un'ulteriore conferma per ciò che mi ero prefissato un paio di anni fa quand'ero sul punto di acquistare questa fotocamera in sostituzione dell'XZ-1, ma poi ci avevo ripensato per il motivo che la compatta Oly risultava più facile da infilare nella tasca di un giubbotto, giaccone.... Se non sbaglio ha un sensore 4:3 da 16 megapixel, però per il motivo dei diversi formati viene sfruttato a... 12-13 che non è poi male nemmeno questo.
  3. #3 Andy77MI
    Re: Autoritratto notturno
    Eh sì, ormai anche con le m43 ci si può spingere fin verso 3200 ISO sapendo che l'immagine sarà utilizzabile. Con la Sony fin verso 6400, con la Nikon Df 12800 ancora sono usabili con un minimo di post e per usabili intendo stampabili in grande...

    Credo comunque che siamo vicini allo zenit con le attuali tecnologie. Ad esempio fra Nikon D810 e D850 come tenuta rumore cambia poco (poi la D850 è molto meglio per altri motivi).

    Se iniziereranno a produrre sensori curvi o altre tecnologie in cantiere attualmente...allora credo che potremo presto fotografare al buio pesto, giusto per dare un'occhiata a cosa ci sia davanti a noi prima di camminare...e stampare la foto a formato poster senza notare rumore.
  4. #4 Giancarlo T.
    Re: Autoritratto notturno
    Beh... 3200 ISO credo che siano più che sufficienti per qualsiasi situazione in cui c'è la necessità di scattare a mano libera, soprattutto per non ricorrere ad un'impostazione esasperata del filtro antirumore, il quale se da un lato fa qualcosa, dall'altro taglia inevitabilmente i dettagli. Io preferisco di sicuro un po di grana, se fine e ben distribuita rispetto ad immagini eccessivamente "piallate" e piatte. Per questo in entrambe le EM ho messo a... "zero" tale filtro e... impostato come range max proprio ISO 3200, anche se quando la rivista "Fotografare" aveva a suo tempo testato l'EM1 dicendo che ci si poteva spingere fino ad ISO 6400 senza usare il filtro; un po esagerato penso. Anche se (come hai detto tu per i... 12800 del 35 mm) con un po di post ben fatto, pure i 6400 (RAW) del 4:3 sono ampliamente sfruttabili. Quidi se serve stampare un poster, non si deve avere la pretesa di andare a visionarlo certo ad una distanza di... naso, se si pensa che una stampa A3 non va guardata ad una distanza inferiore ai... 50 cm e quindi anche il rumore, se non di grana grossa e disordinata, non si vede di sicuro. Poi per una buona stampa sono i DPI come sono gestiti a fare la differenza. Infine sicuramente in futuro il rumore non sarà più un problema, però a meno di non andare a fotografare gatti neri di notte (come aveva scritto qualcuno) converrà veramente a... scannarsi per questo solo per il fatto di aumentare a dismisura i megapixel? Perchè più si aumentano questi mantenendo la medesima superficie, più sarà anche impegnativo controllare il rumore. Allo stato attuale delle matrici di Bayer non sarebbe forse meglio limitarsi ad un certo numero di megapixel ma fare questi belli grossi e non troppo addossati in maniera da catturare meglio la luce? meglio la si cattura e meno rumore si ha, quindi smarronarsi a fare sensori retroilluminati, curvi (ecco.... questa potrebbe essere una soluzione per recuperare la... persa telecentricità) , ecc... non varrebbe la pena. La NIkon Df poi ha... "solo" 16 megapixel, come la EM1 e consorelle, su una superficie di sensroe da 35 mm e quindi lo si capisce perchè a ISO 12800 sforna immagini prive di rumore, mentre per la 810/850 non è così. Poi addirittura la Sony A7S II da 12 dove la mettiamo? Certo che non è da tutti andare ad acquistare una fotocamera che ha la metà dei pixel rispetto ad uno smartphone, anche se poi con quest'ultimo le sue immagini sono imparagonabili, in senso negativo ovviamente.
  5. #5 Andy77MI
    Re: Autoritratto notturno
    Allora ti dirò : ho di recente visto delle foto scattate con la GFX 50s , che è una medio formato con 50M di pixel...e....beh la resa oltre i 3200 ISO non è granchè. Come invece mi aspettavo. Perchè ? Pare che Fuji qui abbia prediletto la resa del dettaglio e del colore rispetto al fatto re rumore ad alti ISO. Almeno così scrivono...perchè non mi intendo di tecnologie così tanto.

    Dunque....se Canon piazza 50M su una FF e Fuji su una MedioFormato, mi aspettavo una resa migliore della Fuji e invece... (poi a ISO normali Fuji devasta la concorrenza con dettaglio e resa colore spettacolari, merito anche degli ottimi vetri).
  6. #6 Giancarlo T.
    Re: Autoritratto notturno
    Citazione Originariamente Scritto da Andy77MI
    Allora ti dirò : ho di recente visto delle foto scattate con la GFX 50s , che è una medio formato con 50M di pixel...e....beh la resa oltre i 3200 ISO non è granchè. Come invece mi aspettavo. Perchè ? Pare che Fuji qui abbia prediletto la resa del dettaglio e del colore rispetto al fatto re rumore ad alti ISO. Almeno così scrivono...perchè non mi intendo di tecnologie così tanto.Dunque....se Canon piazza 50M su una FF e Fuji su una MedioFormato, mi aspettavo una resa migliore della Fuji e invece... (poi a ISO normali Fuji devasta la concorrenza con dettaglio e resa colore spettacolari, merito anche degli ottimi vetri).
    In effetti se è così ci si sarebbe dovuto aspettare di meglio, in quanto già coi 3200 ISO di una EM1/EM10 con un minimo di attenzione in post le immagini sono ben gestibili. Credo che sia effettivamente come hai detto tu, ossia che qualcuno si prefigge il dettaglio piuttosto che sopprimere del tutto il rumore, cosa questa che leggendo spesso nelle varie riviste, ha sempre fatto anche Oly. Solo che parecchi anni fa il rumore dell'Oly (ricordandomi della E3) non era così bello uniforme come oggi, pertando difficile da ridurre, e...pareva una serie di coriandoli di diversa grandezza sparsi nemmeno in maniera uniforme e... ciò non mi era mai piaciuto, in quanto come avevo detto, se questo finemente distribuito non mi spiace nemmeno, poi se ad uno non piace è anche molto facile da ridurre senza eccessiva perdita di dettaglio. Penso che comunque rimanga il fatto che per motivi ottici dei pixel generosi facilitino sia la circuiteria che i processori nel loro lavoro, poi se qualcuno riesce a farlo meglio di altri con un mare di megapixel credo che ciò sia più dovuto a tutto quello che ruota intorno ad un sensore che ad esso stesso. Proprio per questo mi sono dilettato varie volte a fare dei paragoni tra immagini sfornate da smartphone (senza fare nomi) con sensori...ini da... 20 e passa megapixel e scoprire senza peraltro stupirmi che queste reggevano a malapena il confronto (sia in fatto di dettaglio che di rumore) con quelle di una vecchia fotocamera da... 8. In definitiva (imho) penso sia meglio averne di meno e poter sfruttare tutta la risoluzione che offre un sensore che piuttosto una piena si di dettaglio, ma questo impastato (detto in modo volgare) e quindi doverne ridurre le dimensioni. Poi sai... boh... entrare nei meandri di queste scelte, di questi dettagli tecnici credo sia peggio che entrare in un ginepraio. Almeno con la pellicola una volta assoldato che si aveva una buona... ottima o... super ottica, bastava scegliere il miglior supporto e tutto finiva li, perchè non entravano in gioco tutti i parametri di oggi, si doveva solo esporre e mettere a fuoco bene, poi se una foto usciva male si sapeva a chi dare la colpa, mentre ora vai a capire quale sia la miglior scelta.