• Amici del centro Italia...

    Stare seduti di fronte al PC fino a tarda notte, come spesso mi capita.
    Lavorare qualche foto prima che la memoria sia ingannata da false interpretazioni.
    Mettersi a letto rimuginando colori.
    Con una strana sensazione. Qualcosa di incompiuto e la stanza numero dieci che mi tormenta nel sonno.
    Svegliarsi a metà, ancora alle cinque. Maledire il cellulare di Gianna che squilla alla sei un messaggio già visto.
    Accendere il televisore.
    Déjà vu.
    E non ce la faccio.
    Trattengo emozioni. Travi e vite spezzate, déjà vu.
    Soliti volti trascorsi, cambiati e rottamati. Solite frasi, passerelle déjà vu.
    Accendo il cellulare. Favaloro, anche lui un déjà vu, col numero tacs mi ha chiamato alle 3 e 39.
    Che faccio? Richiamo?
    Richiamo. E mi racconta dell'orco che li ha di nuovo scrollati.
    Di Tanzi, di Manuela in ferie ad Amatrice. E non si hanno notizie.
    E non ce la faccio, il solito schermo.
    Mi ributto nel letto e spengo i contatti col mondo. Stavolta non ci ha nemmeno sfiorati.
    Hanno tremato le case qui attorno ma io ero, evidentemente coi miei, nella stanza numero dieci.
    Non ce la faccio. Riprendo i contatti col mondo. Rispondo al messaggio di Domenico e scrivo a Maurizio: Tanzi?
    Tutti in salvo.
    E ringrazio Dio e la buona sorte.



    Orazio Mascioli
    Comments 1 Commento
    1. L'avatar di Milvia
      Milvia -
      grazie orazio